Legalità e Ambiente sono state le due tematiche oggetto di approfondimento nella giornata del 21 marzo presso l’Istituto Comprensivo “D. Alighieri” di Bellona. L’iniziativa, fortemente voluta dal Dirigente Scolastico dott.ssa Paola Vitolo, organizzata dalle docenti prof.sse Augusta Fusco, Virginia Russo e Maria Rosaria Pinto, supportate dal team dei docenti della Scuola Secondaria di primo grado, ha mostrato l’impegno che la scuola persegue, con azioni concrete, per educare i cittadini del futuro.
Un’idea di futuro, orientata a creare un legame responsabile tra territorio e comunità, per comprendere in che modo è possibile prendersi cura dell’ambiente e impegnarsi per la sua tutela.
“Se non lo faccio io, non lo farà nessun altro” è stata la frase con la quale il dott. Antonio Sabino, Procuratore Militare della Repubblica, intervenuto alla manifestazione, ha motivato i ragazzi a riflettere sui principi fondamentali della legalità, del buon senso e dell’onestà. Un’esortazione a controllare i cambiamenti del progresso, per evitare errori del passato, dando più valore alla qualità della vita, ai rapporti tra l’uomo e il pianeta.
Ricordando una frase di Piero Calamandrei  “Trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che la scuola può fare” il dott. Sabino ha riconosciuto il valore di iniziative scolastiche come queste, per promuovere e favorire cambiamenti nel modo di pensare, per creare un legame responsabile tra territorio e comunità in vista di un futuro migliore.
Ai tanti interrogativi che accompagnano la crescita dei nostri discenti ha dato risposta il dott. Filippo Abbate, Sindaco del Comune di Bellona, anche lui, come primo cittadino, ha partecipato alla manifestazione per sensibilizzare i suoi futuri concittadini ad essere promotori di buone pratiche nella comunità locale per il bene comune.
Curiosità e ammirazione da parte degli alunni anche per l’Arma dei Carabinieri rappresentata dalla dott.ssa Marilena Scudieri, Comandante del Nucleo Investigativo del gruppo Carabinieri Forestale di Caserta, e dal dott. Crescenzo Iannarella, Comandante della Stazione Carabinieri di Vitulazio. Un intervento che ha fatto conoscere agli studenti l’importanza del ruolo che svolge l’Arma in difesa del patrimonio agro-forestale italiano, per la tutela dell’ambiente e del paesaggio, con particolare riguardo al controllo del territorio in tema di legalità e sicurezza.
Una iniziativa che in modo esaustivo e nuovo, attraverso dibattiti e confronti, ha scosso le coscienze di grandi e piccini sensibilizzando tutti ad essere più attenti alle esigenze del Pianeta in cui viviamo, obbedendo ad un unico motto: “La legalità fiorisce se la coltivi ogni giorno”.

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi